POETICA E CRITICA


Dall'età di circa 14 anni mi dedico all'arte con personali di pittura e collettive, partecipo a concorsi ed esposizioni nazionali ed internazionali prediligo il figurativo, con escursioni in altri generi, per la pittura uso oli, acrilici e gessetti su legno o carta, per la scultura uso il legno o l'argilla da cui poi decido in che materiale formare, lavoro da foto che faccio ad amici e parenti che uso come modelli, elaborandole anche in computer grafica per la realizzazione di collage - decollage.
Ho fondato e sono presidente di una associazione artistica con la quale promuoviamo e facciamo arte nel nostro territorio.
Al momento realizzo anche i “Manifesti di Meditazione” riflessione in immagini del mondo in cui viviamo.
L'Arte non è il mio mezzo di sostentamento, ma insieme ai miei figli è la mia ragione di vita.

    Norberto Tedesco



Il linguaggio della pittura è un idioma universale in ogni parte del mondo.
Si può comunicare con la pittura abbattendo le frontiere, non importa la latitudine in cui ti trovi, il verde sarà verde sia che tu sia a Roma o Pechino, altrettanto con il giallo e il nero.
La pittura: è questo il linguaggio che usa per comunicare l'artista giffonese Norberto Tedesco diplomatosi al Liceo Artistico Andrea Sabatini e frequentazione all'Accademia di Belle Arti di Roma.
La pittura come mezzo per esprimere le proprie emozioni, gli stati d'animo e le idee.
Una tela, un pennello e una scatola di colori, tre piccoli oggetti che hanno cambiato la vita di Norberto, fin da bambino, mentre cresceva, nasceva in lui la passione per l'arte intesa come disegno, diventata poi pittura e scultura negli ultimi anni.
Norberto attraverso le sue opere descrive la sua libertà, quella di tutti noi, di come siamo capaci di ricevere e donare felicità.
Una pittura senza vergogna, piena di emozione e senza la schiavitù del tempo, quadri che fanno fiorire l'energia intorno a noi, opere che parlano al visitatore, regalano un'emozione intensa, viva, colma di libertà, ma anche riflessione sul prossimo.
Ogni quadro parla agli uomini, si interroga sull'espressione dei loro volti e su ognuno di essi traccia un messaggio.
La pittura come idioma universale, per sé, per gli altri, un linguaggio comune espresso con i colori, a volte accesi altre spenti.

    Antonio Montefusco

              Il resto del Carlino



In recognition of your participation in the World Trade Center Site Memorial Competition and the valuable contribution you have made to honoring all those who lost their live sto terrorism on February 26, 1993 and September 11, 2001.

  LMDC Remember Rebuild Renew

      World Trade Center Memorial Competition

Valida interpretazione artistica, attraverso la quale l’artista comunica la complessità degli impulsi che conducono a meandri di un mondo interiore.

      Prof.ssa Francesca Biondolillo

              Centro Diffusione Arte

Ancora una volta la figura umana diviene la protagonista dell'estro creativo di un valido maestro d'arte quale è Norberto Tedesco.
E così l'uomo e i suoi sentimenti, atteggiamenti e passioni dialogano con il segno ed il colore prendendo forma d'arte composta ed elegante.
Circondati da una luce naturale e ritmata che ne enfatizzano l'espressività, i volti narrano storie palesi o accennate, con naturalezza ed eleganza arricchendo i protagonisti con una ben definita personalità.


    Dino Marasà

              Effetto Arte

Ritengo che sul piano simbolico lo stile narrativo del lavoro di Norberto sia molto poetico; si avverte nelle sue opere il desiderio di stimolare nello spettatore una riflessione profonda del senso della Vita e dell’Uomo e della necessità di rapportarci tra noi e con ciò che ci circonda superando gli egoismi e le superficialità.
Il valore economico dei suoi lavori non è facile da definire perché le tecniche utilizzate sono molte e estremamente diverse tra di loro, dalla computer grafica all’olio. Semplificando possiamo dare un valore ai suoi lavori variabile tra gli 800 e i 2.000 euro.


    Marina Zatta

              Soqquadro

L’elevata fattura stilistica dona all’intento rappresentativo un eccelso valore narrativo.
L’Artista con la sua verve compositiva concretizza il lirismo del messaggio.

    Redazione critica

            Centro Diffusione Arte

Le ragioni della pittura in Norberto Tedesco sono da ricercare nell’amore dell’artista per essa. Tedesco è un inguaribile visionario, sempre sul pezzo, ma soprattutto disarmante nel suo modo di attrarre l’estasiato spettatore delle sue opere. Il confronto con la realtà, l’armonia dei suoi colori, mai banali, sono il segreto della sua crescita artistica.
L’arte di un pittore giffonese che vuole partire alla conquista di un altro mondo, non lontano, ma più vicino di quanto noi pensiamo.


    Antonio Montefusco

              Il Resto Del Carlino

Più complesso di Mimmo Rotella. Più raffinato di Jacques Villeglè. I decollages ci narrano la nuova realtà contemporanea. Una realtà fatta essenzialmente di contraddizioni visive e di segreti di Stato. Una realtà basata sull’ingiustizia sociale e sul forte potere burocratico. Una realtà aliena ai problemi dell’Uomo e incapace di porre rimedio ai suoi sbagli. Nei suoi decollage troviamo la sua storia. Norberto parte da essa per andare a esplorare il mondo. Si arriva così a vere e proprie narrazioni dal sapere giornalistico. Tedesco ci racconta delle vere e proprie storie di vita. L’uomo metropolitano che ogni giorno è bombardato da notizie e fatti di cronaca. Un uomo che codifica e decodifica messaggi provenienti dal mondo esterno. Le sue opere che pongono l’accento su problematiche reali, legate alla “salvaguardia” dell’uomo.


    Salvatore Russo

    Centro Diffusione Arte, Boe magazine, Over Art

La tavolozza e il pennello, sono i fedeli compagni di viaggio di una persona che ha deciso di dedicarsi alla pittura. Norberto Tedesco è un artista a modo suo, la sua creatività supera i confini dell’ovvietà racchiudendo in sé la modernità del quotidiano e l’attualità dei nostri tempi. Le sue tecniche sono un continuo stupire, ma soprattutto materia di confronto spettatore – autore, un dialogo continuo in cerca di nuovi confini da varcare.


    Antonio Montefusco

              Il Resto Del Carlino

I suoi colori sono misteri attraenti, colpi d’emozione che prendono vita su una tavolozza, su un pezzo di legno, e più semplicemente, come spesso avviene, su un foglio di carta. L’arte e Norberto Tedesco, si incontrano e vanno a braccetto ogni giorno lungo i viali della vita. La pittura dell’artista giffonese si ciba di modernità ogni giorno con una particolare attenzione a ciò che accade intorno. Un tuffo quotidiano indispensabile per chi vuole proporre nuove idee.


    Antonio Montefusco

              Il Resto Del Carlino

Fortemente attivo nel mondo dell’arte non solo come pittore, l’artista utilizza le più svariate tecniche, acquisite e rese sempre più personali grazie ad una grande esperienza, realizzando opere singolari e stupefacenti in cui la misticità si unisce alla modernità e in cui il collage diventa non solo materico ma anche spirituale, volto a coniugare diversi punti di vista. L’espressività dei volti è resa con forza cinematografica; non si tratta di semplici espressioni immortalate come in fotografia, ma di sguardi che si stagliano in un fotogramma di un film; come il “Ritratto di Gesù”, che ha un suo inizio e una sua continuazione nel tempo, è dinamico, misterioso, triste, raccolto in grandi pensieri, una sorta di Mona Lisa in chiave post-moderna, sospesa tra dimensione reale e surreale. Come la più celebre figura di tutti i tempi custodiva il suo segreto celato dietro al sorriso, il Gesù di Tedesco Norberto, custodisce dentro sé un elemento non comune che, irraggiungibile, diventa attrazione per ogni spettatore che si pone davanti all’opera, contemplandola.


    Letizia Lanzarotti

              Over Art