L’associazione Artistica Culturale “Angelo Azzurro” nasce nel 2005

L’associazione nasce come associazione artistico culturale pro infanzia il cui scopo è la creazione di attività artistico culturali attraverso le quali eventualmente raccogliere fondi da devolvere a favore dell’infanzia in difficoltà, quando diciamo infanzia in difficoltà cerchiamo di abbracciare un’ intero “mondo” oltre quello dei disagi dell’infanzia dei popoli colpiti da carestie e guerre a cui comunque cerchiamo di dare come possibile il nostro aiuto e sostegno, oltre ciò per noi è infanzia trascurata anche quella a cui è permesso l’acquisto di sigarette, cartine e alcolici a dispetto delle leggi e delle regole del buon senso esistenti, è infanzia trascurata anche quella che chiede spazi per esprimere se stessa e ha difficoltà ad averli, è infanzia trascurata anche e soprattutto quella che attraversa il percorso scolastico senza che gli venga fornita a pieno la cultura e la conoscenza che dovrebbero ricevere per obbligo, e quei lunghi anni alla fine restano solo un attraversamento, tanti potrebbero essere gli esempi che renderebbero troppo lunga questa presentazione. Abbiamo fatto nostri per spirito e motivazioni lo Statuto dell’ Artista approvato dall’Unesco nel 1997, la lettera di Papa Giovanni Paolo II agli artisti del 1999 e la lettera di Papa Giovanni Paolo II ai Bambini nell’anno della famiglia 1994.

L’associazione trascorre i suoi primi anni a promuovere se stessa e a cercare di reperire sostegni e collaborazioni anche istituzionali, impegnati anche in un’attività propositiva di collaborazioni soprattutto con le scuole del luogo per istituire corsi di disegno, fotografia, scultura ed altri atti a coinvolgere bambini e ragazzi giffonesi nel mondo dell’arte, mancando un riscontro da parte degli interessati cominciamo a muoverci in altre direzioni con la creazione di eventi e attività, trovando in Padre Attilio Carella e presso il Santuario di Carbonara un appoggio e un posto dove agire, nasce cosi il progetto “I luoghi dell’Arte per l’Arte e la Cultura” che da subito ha il sostegno e il patrocinio del Comune di Giffoni Valle Piana e del Giffoni Experience, gli eventi creati sono: Estemporanea di Pittura a Carbonara ad Agosto il giorno di S. Filippo giunta l’anno scorso alla terza edizione, Premio di Pittura in Cammino verso l’Arte, Concerti di Natale di cui abbiamo avuto già quattro edizioni con la collaborazione del Maestro Luca Gaeta, è da poco nato il progetto “Il Giardino Oltre la Siepe” in cui vengono affrontati temi di natura sociale il primo è stato “ViolArti” dedicato alla violenza in particolare alle donne, a questi eventi va aggiunta l’organizzazione di mostre d’arte e personali di pittura per avere una maggiore continuità espositiva in collaborazione col Caffè Fellini di Giffoni Valle Piana e col sostegno del Comune e del Giffoni Experience abbiamo creato uno spazio espositivo permanente con cicli espositivi dalla durata di 15 giorni, spazio in cui avvengono anche incontri di vario genere e presentazione di libri e altro.

Nei nostri progetti includiamo sempre il sostegno al mondo dell’infanzia in difficoltà e i possibili utili derivanti da essi li devolviamo a ciò, individuando di volta in volta a chi verrà destinato la donazione, i destinatari sono presenti alle manifestazioni in modo da poter essere conosciuti e aiutati anche al di fuori delle nostre attività, in questo nostra breve storia abbiamo “aiutato” donando libri e giocattoli all’ospedale Santobono di Napoli, versamento associazione adozioni a distanza Oltre l’Orizzonte,donazione giocattoli a case famiglia di Salerno, donazione economica attraverso Fabio Alfano (nostro amico che vive in Giappone) da destinare ai colpiti del terremoto del Giappone, donazione alla cooperativa sociale Strada Facendo di Cava Dè Tirreni che opera attraverso le comunità alloggio per minori Medina e Ragazzi in Rada, oltre alle donazioni dirette abbiamo coinvolto i bambini della scuola elementare di Matierno nel progetto “Bambini in cammino verso l’arte” e a spese nostre organizzato una giornata a Carbonara pagando il trasporto di andata e ritorno per oltre 50 bambini, donazione economica alla cooperativa sociale Sorriso che si occupa della comunità alloggio per minori Casa di Kim, ultima donazione in ordine di tempo alla cooperativa Fili d’Erba che opera attraverso la comunità alloggio per minori Casa Dolce Casa.

Al momento stiamo impostando progetti futuri di cui dobbiamo valutare la fattibilità, restano ormai fissi gli appuntamenti già attività.

Perché tutto questo? Perché il sorriso di un bambino è già una ricompensa e di bambini che ci sorridono ne abbiamo tanti e ne vogliamo sempre più.

Norberto Tedesco presidente Angelo Azzurro.